Esposto Nursind per carenza infermieri

E' battaglia all'ospedale San Francesco di Nuoro sulla carenza del personale infermieristico, operatori socio sanitarii (Oss) e ostetriche. Stanchi di protestare con manifestazioni in piazza e lettere all'Ats e alla Assl di Nuoro, i dirigenti del Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche, nei giorni scorsi hanno presentato una denuncia alla Procura della Repubblica per presentare la pesante situazione nel reparto di Ostetricia dove "le carenze del personale sono un grave rischio per la vita delle mamme e dei bambini". "Ora basta - ha spiegato all'ANSA Anna Rita Ginesu del Nursind - l'Ats che dovrebbe tutelare la salute pubblica è inadempiente rispetto alla richiesta di potenziamento degli organici fatte dai sindacati. Siamo anni che andiamo avanti senza risposte e le manifestazioni che abbiamo portato avanti non sono servite a niente. In Ostetricia c'è una grave carenza di organico e l'errore per chi ci lavora è dietro l'angolo". "Con questa denuncia - spiega ancora la segretaria amministrativa del sindacato - vogliamo tutelare il personale. Siamo stanchi di ricevere segnalazioni di infermiere e ostetriche a cui arrivano ordini di servizio per sospendere i riposi. Qui c'è gente che non ce la fa più e la salute di mamme e bambini è a rischio". La sindacalista spiega che questa non è l'unica denuncia fatta dal sindacato alla Procura della Repubblica: "la situazione è generalizzata in tutti i reparti del San Francesco - ha proseguito Ginesu - Abbiamo fatto un altro esposto anche per altri reparti: non è possibile andare avanti con due Oss per reparto con 30 malati allettati. Bisogna assumere, ci sono già le graduatorie attive con concorsi già espletati, perché non lo fanno? Dopo la manifestazione in Prefettura ci hanno rassicurato dicendoci che avrebbero dovuto procedere a uno studio e dare ai sindacati la copia della relazione sul fabbisogno del personale. Bene non ce l'hanno mai data - conclude - questo perché ovunque ci sono vuoti di organico e sarebbero costretti a colmarli. A questo punto noi diciamo basta".(ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Teti

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...